L'8 novembre a Belgrado si terrà la tavola rotonda Storia del servizio di salute mentale: da deumanizzazione e alienazione alla psichiatria democratica organizzata dall'Istituto italiano di Cultura in memoria di Franco Basaglia a quarant'anni dalla Legge 180.

Attraverso questo dibattito pubblico si vuole porre l’attenzione sulla discriminazione e la stigmatizzazione ancora oggi vissute dalle persone con tali problemi, sottolineare la mancanza di un sistema di centri di supporto ed evidenziare la necessità di un cambiamento di attitudine verso la malattia mentale e le persone con problemi ad essa collegati. I partecipanti presenteranno la vita, il lavoro e l’eredità di Franco Basaglia, discutendo sul lavoro dei centri del servizio di salute mentale in Italia e Serbia a quarant’anni dalla Legge 180, sulle opportunità per modificare il sistema esistente e su esempi di deistituzionalizzazione del sistema degli ospedali psichiatrici. La tavola rotonda è parte di un più ampio progetto del Centre for Public History che risulterà nel 2019 con una mostra, un sito web e una pubblicazione sulla storia del servizio sociale in Italia e Serbia (Yugoslavia).

I lavori partiranno con la proiezione del documentario X Day, I grandi della scienza del Novecento: Franco Basaglia (Sottotitoli in inglese);
dopo i saluti introduttivi di Davide Scalmani, Direttore Istituto italiano di cultura e Milovan Pisarri, Direttore Centre for Public History si terranno gli interventi di Maria Grazia Giannichedda, Fondazione Basaglia; Franco Rotelli, psichiatra; Aleksandra Gavrilović, direttrice SBPB Kovin; Vlada Janković, Associazione "Duša". Modera Mina Aleksić, Prostor.

Scarica il programma in italiano

Scarica il programma in inglese