CHE COS’E’ LA PSICHIATRIA?

a cura di F. Basaglia, Baldini Castoldi Editore, 1997

Si tratta della ripubblicazione del libro uscito per la prima volta nel 1967 per l'Amministrazione Provinciale di Parma, riedito da Einaudi nel 1973.

"Questo libro ha segnato l'inizio di quell'appassionante dibattito sulla situazione psichiatrica italiana che ancora oggi è in corso e che non si è certo risolto con la legge del 1978 sulla chiusura dei "manicomi" intesi come luogo di reclusione e di punizione, e che porta il nome dello stesso studioso goriziano. I problemi agitati allora da un gruppo di medici che, riuniti intorno a Franco Basaglia, avevano dimostrato praticamente a Gorizia come si potesse trasformare e distruggere la realtà manicomiale, hanno dato luogo a prese di posizione di un numero via via crescente di persone, divenute consapevoli della realtà politica e sociale che sta dietro il discorso psichiatrico."

Sommario:

Franca Ongaro Basaglia Prefazione. Franco Basaglia Che cos’è la psichiatria?. Franco Basaglia La libertà comunitaria come alternativa alla regressione istituzionale. Antonio Slavich e Letizia Jervis Comba Dibattito avvenuto nel corso dell’incontro tra la delegazione di infermieri e amministratori dell’O.P.P. di Colorno (Parma) e il personale sanitario, infermieri e degenti dell’O.P.P. di Gorizia il giorno 20 dicembre 1966. Il lavoro rende liberi? Commento a due assemblee di comunità dell’Ospedale psichiatrico di Gorizia. Agostino Pirella e Domenico Casagrande John Conolly, dalla filantropia alla psichiatria sociale. Giovanni Jervis e Lucio Schittar Storia e politica in psichiatria: alcune proposte di studio. Michele Risso Presupposti a una psicoterapia istituzionale. Franca Ongaro Basaglia Commento a E. Goffman, “La carriera morale del malato mentale”. Note.

torna agli Scritti