L’orto racconta: dalla radice al nutrimento. Un anno di progetto. Macomer, ottobre 2014

Il convegno si è svolto presso il Centro servizi culturali di Macomer, nel Padiglione Filigosa delle ex Caserme Mura in Viale Gramsci. Ha rappresentato la conclusione della prima fase del progetto Chie non messat, ispiga, che ha visto l’avvio dell’attività agricola con la coltivazione degli ortaggi in serra, l’inserimento al lavoro di dieci persone con disagio mentale, attività di formazione che hanno coinvolto gli operatori sociali e della salute mentale, Laboratori di cittadinanza con gli studenti e le studentesse delle scuole superiori di Macomer; la rassegna cinematografica Matti per il cinema. Cinque serate su salute mentale e dintorni; la costituzione di un'associazione di familiari, utenti e cittadini impegnati nel campo della salute mentale.

A tracciare il bilancio di questo anno di lavoro sono stati i lavoratori delle cooperative Progetto H e Bio-Agri Silla, Federico Nurchi e Angelo Beccu; Salvatore Murgia del Liceo G.Galilei di Macomer e Ines Perra del Liceo Madonna di Bonaria; Crocetta Ruiu del Centro di Salute Mentale di Macomer; Ersilia Salis e Daniele Pulino della Fondazione Basaglia. Ad aprire i lavori il sindaco di Silanus Luigi Morittu e il responsabile del Centro Servizi Culturali UNLA di Macomer, a coordinare la mattinata Maria Grazia Giannichedda.

Contemporaneamente al convegno la Fondazione Basaglia ha realizzato, con i redattori del progetto “Radio Sottovuoto” una registrazione delle impressioni ed emozioni suscitate dal progetto.

Una mostra fotografica nei locali del Centro Servizi Culturali di Macomer illustrerà i momenti più significativi di questo anno di lavoro.

È stato inoltre proiettato in questa occasione il cortometraggio Lavori Sogni Pomodori di Paolo Pisanelli, racconto per immagini dei Laboratori di cittadinanza che la Fondazione Basaglia ha realizzato quest'anno. La regia è di Paolo Pisanelli, che collabora da diversi anni con la Fondazione e che sta presentando attualmente nelle sale italiane il suo ultimo film "Buongiorno Taranto". 

Scarica la locandina

Scarica la brochure