Matti per il cinema. Cinque serate su salute mentale e dintorni. Macomer, gennaio - aprile 2014

Rassegna cinematografica organizzata sulla scia della rassegna omonima realizzata a L’Aquila dalla Fondazione Basaglia in occasione del terremoto del 2009. Opera di sensibilizzazione sui temi della salute mentale rivolta all’intera cittadinanza, da un titolo con duplice significato che gioca sulla parola “matto”, perché a noi piace il cinema e non abbiamo paura di parlare di matti. La rassegna, che si è svolta da gennaio ad aprile 2014, è stata ospitata dal Centro Servizi Culturali UNLA di Macomer. I film proiettati sono i seguenti:

  • Si può fare di Giulio Manfredonia, con Claudio Bisio e Giuseppe Battiston
  • Viva la libertà di Roberto Andò, con Toni Servillo e Valeria Bruni Tedeschi
  • C’era una volta la città dei matti di Marco Turco, con Fabrizio Gifuni e Vittoria Puccini. In questa occasione ha partecipato Tommaso Losavio, psichiatra, esperto Fondazione Basaglia

Incontro con Paolo Pisanelli che ha presentato i suoi film: Il teatro e il professore, Viva Marco Cavallo, Contare (dentro e fuori dal carcere)

Scarica la locandina