PSICHIATRIA TOSSICODIPENDENZE PERIZIA – Ricerche su forme di tutela, diritti, modelli di servizio

Franca Ongaro Basaglia e Maria Grazia Giannichedda – Franco Angeli

Tecniche ed istituti di tutela, nel modello medico e nella cultura giuridica, hanno implicato sinora la compressione di alcuni diritti personali, divenendo forme di invalidazione e custodia del tutelato. Di conseguenza, la pienezza di diritti si è facilmente tradotta in deresponsabilizzazione del pubblico ed abbandono di fasce determinate di utenza. L’uscita da questo dilemma costitutivo del paradigma asilare è compito possibile di nuove “tecnologie istituzionali”, capaci di creare, in psichiatria come nelle tossicodipendenze, reti di servizi che siano insieme sedi di protezione e cura per chi sta male e di gestione del conflitto tra i diversi bisogni, diritti ed interessi in gioco e di produzione di culture e vita sociale. In questa chiave diversi contributi, tra cui l’anteprima dell’indagine Censis sulla riforma psichiatrica, confrontano modelli di servizio e culture oggi in campo, ed identificano interlocutori nuovi, dal movimento dei familiari ad alcuni settori del privato sociale. Si aprono di qui problemi rilevanti di ridefinizione dei concetti di “cura” e di “servizio”, e quindi del rapporto tra atto medico e dimensione sociale della salute. Si riapre quindi anche il rapporto tra medicina e diritto, dalla disciplina civilistica a tutela dell’incapace all’istituto della perizia sull’imputabilità e all’internamento in manicomio giudiziario. Al fondo una sfida politica per la rifondazione del Welfare, di fronte ad una massa di nuovi soggetti di diritti che preme su istituti, corpi professionali e culture nati sulla loro marginalizzazione.

Sommario:

Avvertenza – Parte I Questioni introduttive: Forme di tutela, diritti, modelli di servizio; Tutela, diritti e disuguaglianza dei bisogni – Parte II Psichiatria e tossicodipendenze: modelli e culture della transizione: Le istituzioni della “de istituzionalizzazione”; Università e territorio: clinica, ricerca e formazione; L’indagine Censis – Ministero della sanità sull’attuazione della riforma psichiatrica; Verso un nuovo statuto civilistico del malato di mente; Ricomparsa di un protagonista all’interno del diritto di famiglia; Comunità cristiana e malati di mente: cosa fare?; La condizione delle famiglie italiane dopo la legge 180; Ricerche sui trattamenti della tossicodipendenza; I servizi pubblici a dieci anni dalla legge; Tossicodipendenti in carcere. – Parte III La perizia psichiatrica tra medicina e giustizia: Le infermità mentali nella giurisprudenza costituzionale; Appunti in tema di “funzione” e “funzionamento” degli ospedali psichiatrici giudiziari; Proscioglimenti per totale infermità senza invio in manicomio giudiziario; Perizia psichiatrica e gioco delle parti; Servizio di salute mentale e giustizia penale; la perizia psichiatrica: spunti critici e nodi irrisolti; Imputabilità e pratiche della perizia psichiatrica; Malattia e responsabilità; Psichiatria e sistema penale: ambiguità di una crisi; Riflessioni cliniche in tema di imputabilità e trattamento del malato di mente autore di reato; La perizia come osservatorio del rapporto tra psichiatria riformata e sistema penale. – “La marginalità sociale e lo stato”. Tavola rotonda su un filmato inedito di franco basaglia: interventi di F.Foschi, L.Covatta, G.Chiarante, F.Russo, S.Rodotà; La miseria umana e gli assurdi della politica.

torna agli Scritti